Per urgenza 24h centralino: +41 (0) 91 805 31 11 info@cardiocentro.org
Assistenza al paziente

All’interno di quest’area troverà tutte le informazioni utili che hanno lo scopo di rendere più confortevole il suo soggiorno al Cardiocentro.

In Evidenza
Specialità

Grazie alla sinergia di cardiologi, cardiochirurghi e cardioanestesisti, il Cardiocentro mette a disposizione tecniche chirurgiche sempre meno invasive e le più aggiornate procedure interventistiche.

Cardiocentro

Gestito da una fondazione no-profit e integrato nel servizio sanitario cantonale, il Cardiocentro Ticino è una clinica universitaria all’avanguardia e altamente specializzata in Cardiologia, Cardiochirurgia e Cardioanestesia.

Area news

In quest’area troverà tutte le notizie e le informazioni relative alle iniziative promosse dal Cardiocentro.

Al CCT il premio della ESC per il miglior lavoro di ricerca pubblicato nel 2018

“Cardiovascular Research”, giornale ufficiale della Società Europea di Cardiologia, ha conferito al Dr. Lucio Barile e al Prof. Giuseppe Vassalli del Cardiocentro Ticino il premio “Best Cardiovascular Research Paper Award” per il miglior lavoro di ricerca fondamentale pubblicato dallo stesso giornale nel 2018.
La pubblicazione premiata ha per titolo “Cardioprotection by cardiac progenitor cell-se- creted exosomes: role of pregnancy-associated plasma protein-A” (cardioprotezione da esosomi secreti da progenitori cellulari cardiaci: ruolo della proteina plasmatica A associata alla gravidanza) e dà conto del lavoro condotto presso i laboratori FCRE di Taverne dal gruppo di ricerca del Cardiocentro, diretto dal Prof. Giuseppe Vassalli e dal Dr. Lucio Barile, entrambi docenti presso la Facoltà di scienze biomediche dell’USI.
“Gli esosomi – spiega il Prof. Vassalli – sono nanovescicole secrete dalle cellule nei fluidi biologici e sono coinvolti in numerosi processi fisiologici e patologici. Le ricerche che il nostro laboratorio porta avanti da alcuni anni dimostrano che le vescicole secrete da progenitori cellulari cardiaci (cellule “quasi-staminali” presenti nel cuore umano) possono avere effetti benefici in diverse patologie cardiache come l’infarto e il danno da chemioterapia”. “Questo premio – conclude il Dr. Barile – è un riconoscimento della comunità scientifica internazionale alla qualità del nostro lavoro svolto nell’ambito del Cardiocentro e sostenuto anche dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica”.
Il premio è stato ritirato dal Dr. Barile nel corso di una cerimonia che si è svolta a Parigi domenica 1 settembre (foto), durante i lavori del congresso annuale della Società Europea di Cardiologia.
Fondazione

Cardiocentro Ticino

Via Tesserete 48
CH-6900 Lugano
info@cardiocentro.org